2012-2015 L'associazione BRERAMILAZZO

Verso la fine degli anni ’60, lo storico Liceo Artistico di Brera fu spostato in un edificio tra Via Milazzo e piazza XXV Aprile. Il nuovo istituto fu denominato "Liceo Artistico Statale II". Tuttavia in virtù della toponomastica, studenti e insegnanti presero a chiamarlo abitualmente Liceo Artistico di via Milazzo.
Dopo la creazione nel 2009, da parte di ex studenti, di un social network diventato rapidamente punto di riferimento per coloro che avevano condiviso quell'esperienza scolastica, nel 2012 si pensa di creare un soggetto reale e concreto con un preciso orientamento culturale. Nasce un'organizzazione no profit, l'Associazione Culturale BRERAMILAZZO, i cui principi fondanti vertono sulla divulgazione e la valorizzazione dell’arte nelle sue molteplici espressioni.
L'associazione realizza tre diversi allestimenti dedicati alla figura di Alberto Trazzi, artista e insegnante di Discipline Plastiche, ispiratore nel 1972 di una sperimentazione sull'ambientazione della forma svoltasi nel Liceo Artistico Statale II: "Antididattica sulla forma tridimensionale".
Nel 2015, negli spazi della Stecca 3.0 a Milano, viene allestita la mostra "Olio d'Artista", evento inserito tra le manifestazioni "Expo in città". Sempre nel 2015 e ancora all'interno di Stecca 3.0, nel mese di Ottobre si è svolta un'esposizione antologica dedicata a Piero Maccaferri, artista lomellino scomparso nel 1992.
Nonostante i buoni risultati ottenuti, alcune insanabili divergenze d'opinione hanno portato, nel mese di Dicembre 2015, allo scioglimento dell'associazione. Il rammarico per l'accaduto ha portato la maggior parte dei soci a voler proseguire nelle esperienze maturate fondando l'Associazione NOIBRERA.

GLI EVENTI 2012-2015

14

NOVEMBRE


2012

"TRAZZI antididattica: la forma e il tempo"
Scuola Media Manzoni e Scala - 14/16 novembre 2012

Il Liceo Artistico di Brera negli anni '70 era in via Milazzo, dove oggi ha sede la Scuola Media Manzoni e Scala. L’atrio di questa scuola ha ospitato ricordi, testi, modellini e foto scattate nel 1972, nello stesso luogo in cui lo scultore e docente di Plastica Modellata, Alberto Trazzi e la sua classe svolse l’esperimento di antididattica. La mostra ha voluto essere un momento di rievocazione, un ricordo privo di tristezza in quanto ancora pieno di vitalità artistica.

21

MAGGIO


2013

"TRAZZI antididattica: la forma e il tempo"
Liceo Artistico Caravaggio - 21/31 maggio 2013

Se il primo passo in via Milazzo, dove un tempo c’era il nostro Liceo Artistico di Brera, è stato un momento di viva emozione sull’onda dei ricordi, questo ulteriore step promette di essere, se possibile, ancor più coinvolgente. Un vero viaggio nel tempo: i liceali di oggi si potranno rispecchiare nella nostra esperienza di liceali di ieri e insieme si potranno verificare punti di contatto insospettati tra generazioni così apparentemente distanti.

19

OTTOBRE


2013

"TRAZZI antididattica: la forma e il tempo"
MUST Museo del territorio - 19/27 ottobre 2013

Una rielaborazione grafica attraverso dodici pannelli crea un percorso che restituisce l’iter della Forma. Concepita a suo tempo come simbolo di una realtà primigenia, diventa oggi una “macchina del tempo” per creare un importante aggancio con la realtà vimercatese dell’epoca per ottenere una connessione diretta al territorio in ossequio alla vocazione del MUST. Un ‘interessante confronto tra “austerity” anni ’70 e “crisi” del nuovo millennio.

OLIO D'ARTISTA | stecca 3.0

L’Associazione Culturale BRERAMILAZZO è lieta di presentare “Olio d’Artista”. Nata nel 2011 da un’idea di Marco Tribuzio e curata da Francesco Sannicandro, questa mostra d’arte contemporanea si dimostra viva e vitale quanto un vero organismo in crescita costante, simile agli ulivi della regione in cui tutto ha avuto inizio: Bitonto e la Puglia. Avviata da un nucleo di poco più di trenta partecipanti, arriva a noi in veste di settima edizione con l’imponente numero di oltre cento opere di artisti nazionali e internazionali. Una crescita coinvolgente ed intrigante che vede protagonista la creatività personale di ciascun partecipante, unita da un’invisibile ma fortissimo fil rouge ideale, ben armonizzato con il tema importantissimo legato al cibo, caratteristico di questo speciale periodo della nostra città.
I visitatori, entrando negli spazi espositivi di Stecca 3.0, resteranno ammaliati dalla forza espressa in ogni singola lattina o bottiglia che, da semplice contenitore di ciò che rappresenta un vero tesoro sotto tutti i punti di vista: l’olio extravergine degli ulivi italiani, si trasforma in autentica opera d’arte pronta a stupire, divertire e commuovere. Uno speciale ringraziamento all’Azienda Olearia Cima di Bitonto che ha reso possibile il viaggio delle opere verso Milano.
La mostra Olio d'Artista è dedicata all’artista Mimmo Conenna, primo fruitore di questo insolito supporto per usi creativi, prematuramente scomparso nel 1998.


La mostra si è tenuta dal 18 al 27 settembre 2015 presso Stecca 3.0 con grande successo
l'associazione Breramilazzo ringrazia
tutti i partecipanti, i visitatori e l'assessore Cristina Tajani per aver inaugurato la manifestazione.

MACCAFERRI - tra verità e realtà

Piero Maccaferri nacque a Cilavegna, paese nel cuore della Lomellina. Studiando negli anni '30 all'Accademia di Belle Arti di Brera, ebbe l'opportunità di frequentare lo stimolante ambiente milanese di quegli anni incontrando e conoscendo artisti che divennero poi protagonisti del panorama artistico italiano, in particolare Morlotti e Cassinari. Conseguito il diploma Piero Maccaferri, ottenne ben presto riconoscimenti e attestazioni importanti tra le quali spicca il prestigioso premio Hayez del 1940.
Dopo la parentesi della guerra e della prigionia, tornò a Cilavegna e riprese a dipingere. Già nel 1947 organizzò una prima personale alla Galleria Borromini, a Milano. Continuerà a vivere a Cilavegna, dividendo il suo tempo tra l'insegnamento e la pittura, attiva sarà la sua presenza a numerose mostre nazionali e regionali, nelle quali riscontrerà sempre lusinghieri riconoscimenti di critica.
Nelle sue opere mai banali e nella sua sperimentazione Maccaferri ha dimostrato di possedere le qualità del vero artista. Nel suo lavoro costante e nascosto ha continuato a ripetere il prodigio della creatività. Piero Maccaferri è stato un uomo che nel suo cammino professionale si è superato, esplorando nuovi territori e che nel suo continuo crescendo si è mantenuto sempre conforme alla sua etica. www.pieromaccaferri.it


La mostra si è tenuta dal 18 al 25 ottobre 2015 presso Stecca 3.0 con grande successo
l'associazione Breramilazzo ringrazia tutti i partecipanti e i visitatori.